ESERCITAZIONE AL CENTRO OLIO DI VIGGIANO
16 gennaio 2020 - simulato un incidente per verificare il piano di sicurezza, Protezione Civile Calvello presente
Madonna di Viggiano 2019
SERVIZIO D'ORDINE ALLA FESTIVITA' DELLA "MADONNA DI VIGGIANO 2019"
Autunno a Calvello 2018
gestione e accoglienza castagneto comunale dal 6 ottobre al 4 novembre 2018
Nevicata2017
Gestione emergenza neve 2017
Madonna del monte saraceno 2016
7-8-9 settembre 2016
Madonna del monte Saraceno 2015
gestione ordine pubblico durante la processione e le celebrazioni
Autunno a Calvello 2015
gestione castagneto comunale in collaborazione con La Carezza e 22 Eventi
Viaggio della nostra Madonna del Monte Saraceno a Modena e Zurigo 9-18 ottobre 2015
La PROTEZIONE CIVILE DI CALVELLO collabora nella gestione dell'iniziativa
Monitoraggio incendi boschivi
La protezione civile Calvello in prima linea negli interventi 2015
Emergenza pioggia 2015
emergenza per rischio alluvione 30-01-2015
Sala di monitoraggio
Sala operativa: monitoraggio web cam e stazione meteo

PER VEDERE LE WEBCAM AGGIORNATE CLICCARE [F5]
(clicca sulle immagini per ingrandire)

  

     

2-Stato di Emergenza

CODICE OPERATIVO: 2 codice giallo

STATO DI ATTENZIONE

Stato di allerta - Codice operativo clicca qui

News PC Calvello

Home

Disabilità e protezione civile: on line il nuovo sito abiliaproteggere.net

22 dicembre 2014

Il progetto web è realizzato dalla Cooperativa Europe Consulting e dal Dipartimento della Protezione Civile

evacuazione disabile durante una esercitazioneÈ on line www.abiliaproteggere.net, in una versione completamente rinnovata. Il sito presenta le attività che il Dipartimento e la Cooperativa Sociale Europe Consulting ONLUS realizzano per tenere alta l’attenzione su pianificazione, assistenza e soccorso alle persone con disabilità - in ordinario e in emergenza - e per favorire interventi di prevenzione in questo ambito.

Il Dipartimento ha stipulato una Convenzione con la Cooperativa per approfondire il rapporto tra disabilità e protezione civile e proporre nuovi approcci, attività e spunti su questo tema.

Alla realizzazione delle attività previste dalla Convenzione lavorano un gruppo di lavoratori con disabilità appartenenti alla Cooperativa, in stretto raccordo con il personale del Dipartimento.

La collaborazione tra il Dipartimento e la Europe Consulting ha quindi lo scopo di favorire l’integrazione delle conoscenze: da un lato il sapere di operatori esperti di protezione civile, quindi portatori di una forma di conoscenza operativa su prevenzione e gestione delle emergenze, dall’altro il sapere di operatori con specifiche disabilità, con una particolare forma di conoscenza, definita in letteratura “conoscenza per sensibilità”, che deriva dal provare in prima persona i bisogni connessi alla condizione specifica che si vive quotidianamente.

Abiliaproteggere.net è il contenitore dell’esperienza d’inserimento lavorativo del gruppo di lavoro denominato “Unità d’interfaccia con il mondo della disabilità”, ma non solo.

Il sito abiliaproteggere.net si pone anche come osservatorio delle esperienze realizzate da associazioni di volontariato, associazioni di categoria, regioni, enti locali e altre realtà, che hanno l’obiettivo di coniugare le esigenze delle persone con disabilità alle attività di protezione civile.

L’intento è di raccogliere e far confluire in un unico luogo tutte le buone pratiche ed esperienze sulla tematica, grazie al lavoro di monitoraggio quotidiano del web degli operatori della Cooperativa, ma anche alla segnalazione attiva da parte di enti ed associazioni.

Per segnalare iniziative sviluppate sul territorio è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

"UNA FIABA DI NATALE" dal 24 dicembre al 6 gennaio 2015

“Una Fiaba di Natale: la meraviglia del Natale negli occhi di un bambino”.

“Una Fiaba di Natale: la meraviglia del Natale negli occhi di un bambino”.
Lo spettacolo, incastonato nel parco giochi per bambini del comune di Calvello, seguirà la seguente programmazione: tutti i giorni, dal 24 dicembre al 6 gennaio: ore 17.30 – 18.30 – 19.30.
Allo spettacolo saranno affiancate tutta una serie di attività di animazione tra cui i mercatini di Natale, nella Piazza Giovanni Falcone, la visita del Presepe nel Convento Santa Maria de Plano, le numerose attività di artigianato artistico e l’apertura prolungata della attività commerciali. Tutte le visite nel borgo saranno guidate e gratuite, i ristoranti realizzeranno menù dedicati all’iniziativa a prezzo agevolato, servizio di baby sitting gratuito, per tutti i gruppi che vorranno pernottare almeno una notte a Calvello l’amministrazione comunale ha previsto un rimborso di € 400,00 sul fitto di un bus da 54 posti.

IL 23 DICEMBRE 2014 - inaugurazione dello spettacolo con uno spettacolo unico alle 17.30.

rassegna stampa:

http://www.cittadeibimbi.it/news-locali/viaggio-sensoriale-e-fantastico-a-calvello-con-una-fiaba-di-natale/?lang=en

http://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?otype=1012&id=2990055&value=regione

http://www.basilicatanet.com/ita/web/item.asp?nav=calvello_fiabanatale_2014

http://www.ilrestoquotidiano.it/articolo/11669/Calvello-%28PZ%29---La-meraviglia-del-Natale-negli-occhi-di-un-bambino.aspx

 

 

Etna: ripresa l’attività eruttiva

2 gennaio 2015

Emesso avviso di criticità elevata per l’area sommitale del vulcano

Immagine dalla telecamera di videosorveglianza dell'EtnaLe reti di monitoraggio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Etneo hanno registrato, a partire dalle 7.25 di questa mattina, attività esplosiva con emissione di cenere dal Nuovo Cratere di Sud Est del vulcano Etna.

Sulla base delle osservazioni visive e strumentali dei fenomeni vulcanici, il Centro Funzionale Centrale per il Rischio Vulcanico del Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di “criticità elevata” per l’area sommitale del vulcano e di “criticità ordinaria” per le aree del medio versante, pedemontana e urbana.

Al momento l’attività eruttiva risulta ancora in corso. A causa dell'emissione di ceneri in atmosfera l'Unità di crisi dell'Aeroporto di Catania ha disposto la chiusura dei settori 1 e 4 dell'aeroporto, ma non ci sono ripercussioni sull'operatività dello scalo*.

Nella serata dello scorso 28 dicembre era stato registrato un episodio eruttivo breve ma intenso, che aveva prodotto fontane e colate di lava, con un pennacchio di ceneri che era stato spinto dal vento verso est, causando ricaduta di cenere e lapilli negli abitati di Milo, Fornazzo, S. Alfio e Giarre.

Le osservazioni degli ultimi giorni hanno permesso di constatare che l'episodio parossistico è stato accompagnato dall’apertura di una frattura, orientata nordest-sudovest, nella sella fra il Nuovo Cratere di Sud Est e il vecchio Cratere di Sud-Est. Dall’estremità settentrionale di questa frattura si sono generati alcuni bracci lavici, il più lungo dei quali si è spinto fino nei pressi di Monte Simone nella parte settentrionale della Valle del Bove. Dall’estremità meridionale si sono invece sviluppati due flussi lavici verso sud-ovest, il più lungo dei quali ha raggiunto una lunghezza di ca. 4,5 km in direzione della zona Milia-Galvarina, con il fronte che si è attestato intorno ai 1900 m di quota.

Il Centro Funzionale Centrale prosegue nell’attività di vigilanza attraverso i Centri di Competenza preposti al monitoraggio e alla sorveglianza dei vulcani italiani - Ingv e Università di Firenze - e attraverso le strutture operative e i presidi territoriali.

*Alle 17.45 l'Aeroporto di Catania Fontanarossa è stato chiuso. La chiusura permane almeno fino alle 7.00 di domani, sabato 3 gennaio, quando si terrà una nuova riunione dell'Unità di crisi. 

Immagine: videosorveglianza vulcanica Etna (fonte Ingv Sezione di Catania) 

Maltempo: allerta per venti forti e mareggiate al sud

11 gennaio 2015

Il passaggio di una perturbazione atlantica sull’Italia determinerà nelle prossime ore una fase di maltempo caratterizzata principalmente da un rinforzo della ventilazione nei bassi strati e dalla diminuzione delle temperature.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

L’avviso prevede, dal pomeriggio di oggi, domenica 11 gennaio, venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Sono previste, inoltre, mareggiate lungo le coste esposte.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

per accedere inserisci la password:

Accedi o registrati